Konnichiwa a tutti,
Abbiamo appena lasciato le anticipazioni per buttarci subito in questo intenso e corposo primo capitolo del fumetto gispponese Platinum End intitolato: The Angel’s Gift (Il Regalo dell’Angelo).

platinum-end-custode

Avevamo lasciato Mirai in balia degli eventi, oramai sopraffatto dalla malinconia ed ignorato da tutti (tranne che dal custode), così compie l’insano (ed anche un po’ avventato) gesto di togliersi la vita gettandosi da un grattacielo quando…..
…un meraviglioso angelo lo prende al volo ma, si ritrova suo malgrado, un Mirai che dopo anni di soprusi, cattiverie e sfruttamento da parte degli zii, preferisce raggiungere i suoi genitori (deceduti in un incendio) all’aldilà.

Ancora in volo, l’Angelo della speranza (così si fa chiamare) propone libertà e amore a Mirai che finora amato e libero non lo era proprio stato e quando il nostro infelice protagonista propone di averle entrambe, la figura Angelica gli fissa la collana dell’Angelo per rilasciare le ali ed il bracciale (sempre dell’Angelo) per sparare le frecce.

platinum-end-dardo-cremisi

Appena toccato terra, tra rivelazioni di altri angeli, nomina a Dio, Mirai ha un assaggio della libertà promessa a cui segue però la rivelazione che sono i suoi zii gli artefici del finto incidente nel quale hanno perso la vita i suoi genitori; tornato come un fulmine a casa, trafigge sua zia con la freccia rossa, la quale gli rivela tutta la verità sui genitori e di come, con la complicità del marito abbiano inscenato l’incidente.

Attirato dal trambusto anche lo zio accorre ed all’esclamazione di Mirai che li vorrebbe morti, la zia ancora infatuata per il dardo cremisi (l’effetto dura 33 giorni), si toglie la vita pur di compiacere al nipote.

Tra la disperazione, il nostro protagonista riesce a trovare la motivazione per essere felice sopratutto per la sua famiglia che non c’è più e Nacha (questo il nome dell’Angelo custode) può definitivamente definirsi uno dei 13 angeli in gara per decretare chi sarà il nuovo Dio!

platinum-end-felicita

Giudizio: Ottimo in 62 pagine si sono buttate le basi per quello che punta ad essere il terzo grande successo della coppia Obha x Obata